Fenix NTM® e NTA®

Il Fenix in cucina è un materiale tecnologico, innovativo e di design. Spicca per le caratteristiche tecniche ed estetiche delle sue superfici, ottenute con l’impiego di nanotecnologie e trattate con resine termoplastiche di ultima generazione.

Che cos’è il Fenix?
Tipologie: Fenix NTM® e Fenix NTA®
Caratteristiche delle cucine in Fenix
Ante cucina in Fenix
Piani cucina in Fenix
Come pulire una cucina in Fenix

Che cos’è il Fenix?

Il Fenix è composto da cellulosa e resine innovative. Per il 70% è formato da strati di carta, quelli interni impregnati con resine termoindurenti, quelli esterni trattati con resine acriliche di nuova generazione, tutti sottoposti contemporaneamente a calore e pressione. Questi processi sono stati stabiliti in laboratorio con l’ausilio di nanotecnologie, che lavorano sulla struttura molecolare su grandezze di nanometri, pari a milionesimi di millimetro. In questo modo si può creare un prodotto omogeneo e non poroso ad alta densità con caratteristiche uniche.

Tipologie: Fenix NTM® e Fenix NTA®

Il Fenix NTM® è un materiale innovativo ottenuto attraverso nanotecnologie. Si distingue per una superficie che riflette poco la luce e quindi è estremamente opaco, setoso al tatto e soprattutto ripristinabile in caso di micro graffi.

Il Fenix NTA® è l’evoluzione del Fenix. Ne mantiene tutte le caratteristiche, a partire dalla resistenza ai graffi, dal fatto di essere anti-impronta e morbido, applicate però alle superfici metalliche. Un’innovazione attesa da sempre dagli amanti del metallo.

Caratteristiche delle cucine in Fenix

I trattamenti tramite nanotecnologie rendono le superfici in Fenix, applicate su pannelli grezzi a emissione minima di formaldeide (classe E1, UNI EN 13986/2005):

  • anti impronta
  • igieniche
  • morbide al tocco
  • impermeabili
  • resistenti a urti e sfregamenti
  • resistenti ai solventi
  • riparabili in caso di leggeri micro graffi
  • ad alto abbattimento della carica batterica
  • con proprietà antimuffa

Ante cucina in Fenix

Le ante in Fenix dei mobili da cucina hanno un pannello di base rivestito con uno strato esterno di Fenix. Doimo Cucine, per esempio, a seconda del modello, utilizza:

  • Fenix sulle superfici esterne e interne, placcato su pannelli in MDF, e bordato in tinta
  • Fenix sulle superfici esterne, placcato su pannelli in particelle di legno, laminato sulle superfici interne e bordi in tinta ABS
  • pannello di Stratificato HPL, composto internamente da strati di fibre cellulosiche, impregnati con resine, ed esternamente da strati di Fenix

Piani cucina in Fenix

I piani di lavoro sono realizzati con pannello placcato Fenix e possono avere diversi spessori a seconda dell’estetica richiesta per la singola cucina. Doimo Cucine, per esempio, usa come base un pannello di particelle di legno, placcato con Fenix e bordato in tinta in ABS, resina sintetica termo-plastica, oppure usa come base un pannello di Stratificato HPL, molto resistente, composto internamente da strati di fibre cellulosiche, impregnati con resine, ed esternamente da strati di Fenix.

Come pulire una cucina in Fenix

Le nanotecnologie impiegate agevolano la pulizia e la manutenzione dei mobili in Fenix. È sufficiente usare con regolarità un panno inumidito in acqua calda con o senza l’aggiunta di detergenti, sapendo comunque che possono essere utilizzati tutti i normali prodotti detergenti o disinfettanti domestici. Per macchie o segni particolari, ricorrere a una spugna in schiuma melaminica, conosciuta anche come gomma magica. Se si decide di usare un solvente, il panno deve essere perfettamente pulito perché potrebbe lasciare aloni che comunque possono essere rimossi sciacquando con acqua calda e asciugando.

Evitare l’uso di:

  • spugne abrasive e pagliette metalliche
  • prodotti contenenti creme abrasive o detersivi in polvere
  • prodotti con forte contenuto acido o molto alcalini poiché potrebbero macchiare la superficie
  • lucidanti per mobili e detergenti contenenti cere perché tendono a formare uno strato appiccicoso sulla superficie, a cui aderisce lo sporco
  • coltelli o utensili affilati direttamente sul piano, senza tagliere